In questo articolo, parliamo di intestino irritabile.
Sono molte  le persone che soffrono di effetti collaterali legati alla sindrome dell’intestino irritabile.
Questa problematica è infatti sempre più diffusa nella società moderna, per lo più a causa di stili di vita non adeguati e a condizioni stressanti.
𝗟’𝗜𝗠𝗣𝝝𝗥𝗧𝝠𝗡𝗭𝝠 𝗗𝗜 𝗨𝗡𝝠 𝗗𝗜𝗘𝗧𝝠 𝗘𝗤𝗨𝗜𝗟𝗜𝗕𝗥𝝠𝗧𝝠 𝗘 𝗗𝗜 𝗨𝗡𝝠 𝗖𝝝𝗥𝗥𝗘𝗧𝗧𝝠 𝗜𝗡𝗧𝗘𝗚𝗥𝝠𝗭𝗜𝝝𝗡𝗘 𝗗𝗜 𝗣𝗥𝝝𝗕𝗜𝝝𝗧𝗜𝗖𝗜 𝗘 𝗣𝗥𝗘𝗕𝗜𝝝𝗧𝗜𝗖𝗜, è utile per mantenere in salute il nostro intestino.
I fastidi provocati, sono dolori addominali frequenti, associati a una difficoltà alla defecazione che può andare dalla stipsi (stitichezza) alla diarrea.
Non è ancora chiara la causa, ma si pensa ci possa essere anche un’influenza psicosomatica, ovvero lo stress, ma anche di diversi fattori come, ad esempio, il regime alimentare oppure i farmaci.
𝗚𝗟𝗜 𝗘𝗙𝗙𝗘𝗧𝗧𝗜 𝗗𝗘𝗟𝗟’𝗜𝗡𝗧𝗘𝗦𝗧𝗜𝗡𝝝 𝗜𝗥𝗥𝗜𝗧𝝠𝗕𝗜𝗟𝗘: 𝗦𝗧𝝠𝗡𝗖𝗛𝗘𝗭𝗭𝝠/𝝠𝗙𝗙𝝠𝗧𝗜𝗖𝝠𝗕𝗜𝗟𝗜𝗧𝝠̀;
𝗗𝗜𝗦𝗧𝗨𝗥𝗕𝗜 𝗗𝗘𝗟 𝗦𝝝𝗡𝗡𝝝;
𝗖𝗘𝗙𝝠𝗟𝗘𝝠;
𝗙𝗜𝗕𝗥𝝝𝗠𝗜𝝠𝗟𝗚𝗜𝝠;
𝗜𝗡𝗧𝝝𝗟𝗟𝗘𝗥𝝠𝗡𝗭𝝠 𝝠𝗟 𝗟𝝠𝗧𝗧𝝝𝗦𝗜𝝝 𝝝 𝝠𝗟 𝗚𝗟𝗨𝗧𝗜𝗡𝗘, 𝗦𝗣𝗘𝗦𝗦𝝝 𝗖𝝝𝗥𝗥𝗘𝗟𝝠𝗧𝗘.
È importante mantenersi attivi, con una costante attività fisica che aiuta anche ad allontanare l’ansia, a facilitare la peristalsi, quindi anche a regolarizzare lo stile di vita e anche l’intestino.
Se si mangia in modo sano, si assumono i 𝗣𝗥𝝝𝗕𝗜𝝝𝗧𝗜𝗖𝗜 𝗘 𝗣𝗥𝗘𝗕𝗜𝝝𝗧𝗜𝗖𝗜 allora si riesce a mantenere sotto controllo il rischio di irritazione dell’intestino.
Oggi integrare non è una moda, ma una necessità!
Carla & Raffaele  ViviLaTuaVita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *